top of page
p.png

Storia dell'arredamento d'interni

Quali sono le radici della storia dell'interior design? Esploralo dagli antichi egizi agli albori del design d'interni moderno, ecco tutto ciò che devi sapere.

L'industria dell'interior design è iniziata circa 100 anni fa con la crescita della società borghese e l'architettura elaborata che divenne popolare durante la rivoluzione industriale. L'interior design consiste nel rendere l'interno di uno spazio migliore e più attraente. Un interior designer è un professionista qualificato che può pianificare, ricercare, coordinare e gestire progetti di arredamento. I designer hanno una profonda conoscenza della storia dell'interior design, comprese le radici di diversi stili ed elementi di design. La nostra cronologia fornisce una breve panoramica della storia dell'interior design.

CRONOLOGIA DELLA STORIA DELL'INTERIOR DESIGN

Stone Age 6000 to 2000 BC
Neolithic Europe 2000 to 1700 BC
Ancient Egypt 2700
Greek Empire 1200 to 31 BC
Roman Empire 753 BC to 480 AD
The Dark Ages 900 to 1500
The Byzantine Empire 500 to 1500
The Renaissance Period 1400 to 1600
Gothic 1140 to 1400
Baroque 1590 to 1725
Traditional 1700 to Today
Rococo 1700
The Industrial Revolution 1760 to 1820
Neoclassical Style 1780 to 1880
Tropical 1880’s to Today
Aesthetic Movement 1800’s to Today
Tuscan 1840’s to Today
Arts & Crafts 1860 to 1910
Rustic 1870’s to Today
Modernism 1880 – 1940
Art Nouveau 1890 to 1920
Colonial Revival 1905 to Today
Eclectic 1900’s to Today
Modern 1918 to 1950
Bauhaus 1920 – 1934
Country 1920 to 1970
Art Deco 1920’s to 1960
Mediterranean 1920’s to Today
Milya_interior_design_Surrealism_1925_to_1930_style_6068d1e8-351d-4733-bbb2-431b8456c988.p
Mid-Century Modern 1930’s to Today
Scandinavian 1930’s to Today
Milya_transitional_interior_style_5ef60ba8-62bc-462e-8152-ec3eb9a9ec60.png
Milya_Postmodernism_1978_interior_design_0a590755-55ac-42b7-82fb-f9f4b7a88aa5.png
Contemporary 1980’s to Today
  • Età della pietra dal 6000 al 2000 a.C

Le prime testimonianze di interior design si possono trovare in abitazioni preistoriche fatte di fango, pelli di animali e bastoncini.

  • Europa neolitica dal 2000 al 1700 a.C

Fu creata la prima ceramica fatta a mano riconoscibile, con scopi sia pratici che ornamentali.

  • Antico Egitto 2700

Quando i reali presero il potere, le persone iniziarono a vivere in edifici diversi dalle capanne di fango. Queste nuove case avevano dipinti, vasi e sculture che mostravano la loro storia e credenze.

  • Impero greco dal 1200 al 31 a.C

Per la prima volta, le persone iniziarono a decorare le loro case con il proprio stile unico man mano che la civiltà e gli stili di vita avanzavano. I ricchi greci avevano mobili con intricati intarsi in avorio e argento. Pilastri e colonne erano importanti elementi di design e i greci stabilirono standard di costruzione.

  • Impero Romano dal 753 a.C. al 480 d.C

Durante un periodo in cui i reali non potevano mostrare la loro ricchezza attraverso le loro case, i romani usavano murales e mosaici per la decorazione e avevano mobili con piedi artigliati.

  • I secoli bui dal 900 al 1500

Durante il Medioevo, il design degli interni non era una priorità e le persone sceglievano semplici pareti in legno, mobili limitati e pavimenti in pietra.

  • L'impero bizantino dal 500 al 1500

Durante questo periodo, le grandi cupole e le decorazioni stravaganti erano al centro dell'attenzione.

  • Il periodo rinascimentale dal 1400 al 1600

Il design degli interni fiorì durante il Rinascimento, con grandi arredi e opere d'arte dai colori intensi, tessuti lussuosi come seta e velluto e superfici in marmo. I tappeti erano costosi, quindi venivano usati come arte murale quando possibile.

  • Gotico dal 1140 al 1400

Dopo il Medioevo, i colori audaci e gli elementi decorativi sono tornati alla ribalta nel design degli interni. I due impatti duraturi dell'epoca sono l'uso di più finestre per case più luminose e planimetrie aperte.

  • Barocco dal 1590 al 1725

I sontuosi design degli interni sono stati creati con elementi ostentati e ultra ricchi come vetrate colorate, colonne tortili, marmi colorati, soffitti dipinti, specchi dorati e lampadari di grandi dimensioni.

  • Tradizionale dal 1700 ad oggi

L'interior design tradizionale rimane popolare con uno spirito formale. Comprende molti stili e movimenti, non limitati a una direzione o essenza. Unisce passato e presente, ispirato all'arredamento europeo del XVIII e XIX secolo, offrendo glamour e comfort senza tempo. Ideale per chi ama l'antiquariato, l'arte classica, la simmetria e il design storico.

  • Rococò 1700

Il design degli interni rococò era uno stile molto elegante e dai dettagli intricati ispirato alle sagome botaniche. Incorporava elementi unici come gusci di tartaruga e accenti di perle e porcellane asiatiche.

  • La rivoluzione industriale dal 1760 al 1820

Durante la rivoluzione industriale, l'interior design è diventato più accessibile al grande pubblico grazie a metodi di stampa migliorati che hanno portato a una più ampia distribuzione di pubblicazioni di moda e lifestyle e una maggiore disponibilità di articoli di lusso.

  • Stile neoclassico dal 1780 al 1880

Questa epoca ha tratto ispirazione dalle antiche culture greca e romana per dettagli e motivi architettonici. Gli arredi utilizzavano pesantemente bronzo e metalli dorati e incorporavano materiali morbidi come seta, velluto e raso. Emerge anche la tendenza a coordinare carta da parati e complementi d'arredo.

  • Tropicale dal 1880 ad oggi

Durante l'espansione dell'impero britannico in India e nelle Indie Occidentali, hanno unito elementi di interior design sia dal loro paese d'origine che dai territori occupati, creando una miscela unica di stili tradizionali ed esotici.

  • Movimento estetico dal 1800 ad oggi

Il movimento estetico, incentrato sull '"arte per l'arte", era una ribellione contro l'interior design convenzionale. La praticità e la funzione sono state privilegiate rispetto alla bellezza, riflettendo l'insoddisfazione dei radicali per le attuali tendenze del design.

  • Toscana dal 1840 ad oggi

Ispirato dal fascino tranquillo della Toscana, il design degli interni in questo periodo era caratterizzato da una semplice eleganza con tocchi di lusso.

  • Arti e mestieri dal 1860 al 1910

Per protestare contro gli oggetti prodotti in serie causati dalla rivoluzione industriale, le persone si sono rivolte all'artigianato tradizionale e agli elementi classici per creare arredi.

  • Rustico dal 1870 ad oggi

Il design degli interni rustico è definito da arredi fatti a mano e ampie camere con travi e colonne in legno. Combina un design accogliente e senza pretese con funzionalità pratica, utilizzando materiali naturali come base per creare uno spazio caldo e bello.

  • Modernismo 1880-1940

Il design modernista enfatizzava la semplicità e la chiarezza, rifiutando gli ornamenti. Figure importanti del movimento includono Mies van der Rohe, Le Corbusier ed Eero Saarinen, le cui opere iconiche come il tavolo e la sedia Saarinen incarnano lo stile.

  • Art Nouveau dal 1890 al 1920

Il movimento Art Nouveau è stato guidato dalla passione per le sagome naturali e gli elementi botanici, che hanno portato alle sue linee curve e forme organiche.

  • Revival coloniale dal 1905 ad oggi

Ispirato agli stili neoclassico e georgiano, il Colonial Revival era popolare negli Stati Uniti durante il centenario. Lo stile era molto popolare fino alla seconda guerra mondiale e alcuni attribuiscono la sua popolarità al lancio dell'automobile, poiché le persone potevano visitare facilmente i monumenti storici.

  • Eclettico dal 1900 ad oggi

Lo stile eclettico è un mix di vari stili di design e sta diventando popolare, portando ad un aumento degli interior designer. Implica l'armonizzazione di stili, trame e colori diversi per creare una bella stanza. Questo stile riguarda la sperimentazione e il divertimento con il design, quindi abbracciane la libertà.

  • Moderna dal 1918 al 1950

Con un focus su interni radi e colori primari audaci, il design degli interni moderno ha evitato l'estetica del design tipicamente ornato e decorato in quel momento.

  • Bauhaus 1920-1934

Fondato da Walter Gropius in Germania, il Bauhaus è venerato per il suo stile di design minimalista e magistralmente realizzato, e ha prodotto molti influenti architetti, artisti, grafici, produttori di mobili e innovatori della metà del 20° secolo attraverso la scuola di arte e design del Bauhaus.

  • Paese dal 1920 al 1970

Lo stile country nel design degli interni era caratterizzato da arredi pratici ispirati alle tradizionali case coloniche. Lo stile country moderno di oggi è una miscela classica che incorpora elementi giocosi e sottili pur mantenendo un cenno alle sue radici.

  • Art Déco dal 1920 al 1960

L'Art Déco è un mix di stili di design dell'inizio del XX secolo, tra cui Costruttivismo, Cubismo, Modernismo, Bauhaus, Art Nouveau e Futurismo. Conosciuto per il suo fascino ed eleganza, l'Art Déco presenta linee pulite, forme angolari, colori audaci, motivi stilizzati, abbellimenti decorati e superfici metalliche. È un noto stile di interior design che simboleggia la modernità e il glamour quotidiano.

  • Mediterraneo dagli anni '20 ad oggi

Per evocare un'atmosfera costiera europea, il design degli interni si è basato su terracotta, pietra, piastrelle a motivi geometrici, ferro battuto e tonalità di colori acquatici.

  • Surrealismo dal 1925 al 1930

Surrealisti come Salvador Dali, André Breton e Max Ernst miravano a sfidare le norme del design tradizionale e portare un senso di imprevedibilità all'arte, alla musica, all'interior design e altro ancora attraverso il loro stile d'avanguardia.

  • Mid-Century Modern dagli anni '30 ad oggi

L'era moderna della metà del secolo comprende la praticità del secondo dopoguerra, l'ottimismo degli anni '50, la terrosità degli anni '60 e le trame e i toni degli anni '70, tutti caratterizzati da un'estetica minimalista di ispirazione scandinava. È uno stile fresco e vivace, di ispirazione retrò, che unisce comfort e funzionalità a un design senza tempo. La cronologia esatta del termine non è chiara, ma non è stata coniata ufficialmente fino alla metà degli anni '80.

  • Scandinavo dagli anni '30 ad oggi

Il movimento di interior design scandinavo, parte del modernismo, enfatizza il design funzionale, semplice e conveniente utilizzando materiali naturali come pelle, legno e canapa. Riflette anche una connessione con la natura attraverso l'uso di forme naturali, forme astratte ed elementi naturali. La popolarità del movimento continua grazie ai suoi design pratici ma belli. 

  • La transizione dagli anni '50 ad oggi

La televisione ha rivoluzionato l'interior design influenzando le scelte di arredamento della casa. Lo stile di transizione combina elementi tradizionali e moderni per una decorazione domestica versatile e senza sforzo. Comprende una miscela di vari stili di design, creando un aspetto unificato in un unico spazio.

  • Postmodernismo 1978 – Oggi

Il movimento del design postmoderno è nato come risposta alla monotonia percepita del modernismo. Ettore Sottsass, architetto e designer italiano, è stato una figura chiave del movimento, noto per le sue forme vibranti, i motivi e l'uso di colori audaci.

  • Dagli anni '80 contemporanei ad oggi

L'interior design contemporaneo è una miscela senza tempo di stili classici e moderni, caratterizzato da un approccio minimalista all'arredamento. A differenza dell'arredamento moderno, lo stile contemporaneo offre un'atmosfera calda e serena, accentuando elementi architettonici, scale audaci e una combinazione di colori limitata. Semplicità, linee pulite, elementi materici ed eleganza sobria sono essenziali per ottenere una casa contemporanea armoniosa.

Compiti a casa

Ora conosci la differenza tra Modernismo e Moderno, Art Nouveau e Art Déco. Inoltre, guarda il nostroelenco di riproduzionecon i documentari più consigliati su interior design e architettura.

bottom of page